Sai come funziona il riciclo delle bottiglie di plastica?

Il processo di riciclo delle bottiglie di plastica è un sistema che mira a ridurre l’impatto ambientale di questi materiali e a promuovere la sostenibilità.

Sai come funziona il riciclo delle bottiglie di plastica? Vediamo passo dopo passo come avviene questo importante ciclo.

Leggi anche: “Acqua Santo Stefano: il valore dell’acqua per lo sviluppo sostenibile

Il processo di riciclo delle bottiglie di plastica

Il riciclo delle bottiglie di plastica è un processo complesso che richiede l’impegno di tutta la comunità. La corretta partecipazione nella raccolta differenziata e il rispetto delle fasi di smistamento e pulizia sono fondamentali per garantire che il riciclo sia efficace e che le bottiglie di plastica possano contribuire positivamente alla nostra missione di sostenibilità ambientale. Scopriamo tutte le fasi:

  • Raccolta responsabile delle bottiglie di plastica: questa fase può coinvolgere diverse modalità, come la raccolta porta a porta, i centri di raccolta dei rifiuti o i contenitori pubblici per il riciclo. Una corretta raccolta è fondamentale per garantire che il materiale raccolto sia adatto al successivo trattamento;
  • Smistamento efficace: qui, i diversi tipi di plastica vengono distinti in base alle loro caratteristiche, con particolare attenzione ai polimeri più comuni come il pet e l’hdpe. Questa separazione è cruciale per il successo del processo di riciclo;
  • Pulizia approfondita: ogni residuo di cibo, bevanda o altre contaminazioni viene accuratamente rimosso. La pulizia è un passo critico per garantire la qualità del materiale da riciclare;
  • Trinciatura o granulazione: fasi in cui si riduce il materiale plastico in piccoli pezzi. Questo processo facilita le fasi successive del riciclo;
  • Fusione e rigenerazione: i frammenti di plastica sono quindi fusi per creare nuovi granuli plastici, che rappresentano la materia prima per la produzione di una vasta gamma di nuovi prodotti in plastica;
  • Nuova vita nei prodotti riciclati: i granuli rigenerati possono essere impiegati per la produzione di una varietà di nuovi prodotti in plastica, come bottiglie, contenitori, tessuti e altro ancora. Questo chiude il ciclo, dando alle bottiglie di plastica una nuova vita utile.

La sostenibilità di Sorgenti Santo Stefano

In un mondo in cui l’attenzione all’ambiente è cruciale, Acqua Santo Stefano è in prima linea, dedicandosi anima e corpo a due grandi cause: la salvaguardia dell’ambiente e il benessere dei consumatori. L’acqua, che sgorga direttamente dalla sua incontaminata fonte, è imbottigliata nel suo stato più puro, garantendo una purezza batteriologica che preserva tutte le sue proprietà benefiche.
L’azienda utilizza esclusivamente plastica PET 100% riciclabile, sostenendo con forza la pratica del vuoto a rendere. Questo significa che ogni bottiglia che accoglie l’acqua può essere riciclata al 100%, riducendo notevolmente l’impatto ambientale.
L’impegno di Acqua Santo Stefano non si ferma al riciclo delle bottiglie, ma abbraccia anche la riduzione delle emissioni di CO2. L’azienda utilizza energia pulita grazie a pannelli fotovoltaici, garantendo un processo di produzione sostenibile che contribuisce a preservare il nostro prezioso pianeta.

CO.RI.PET: la rivoluzione del riciclo

Acqua Santo Stefano va oltre l’ordinario, aderendo volontariamente al CO.RI.PET, un’associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente che riunisce produttori, converter e riciclatori di bottiglie in PET. Questa collaborazione mira a promuovere pratiche sostenibili e responsabili nell’intera filiera, dimostrando l’impegno di Acqua Santo Stefano verso una gestione consapevole delle risorse.
L’Acqua Santo Stefano, imbottigliata in PET 100% riciclabile, si presenta in formati pensati per l’utilizzo quotidiano delle famiglie. Ogni bottiglia è un piccolo passo verso un futuro più sostenibile, un gesto che si unisce a una catena di azioni positive per l’ambiente.

Quando alzi una bottiglia di Acqua Santo Stefano, non stai solo scegliendo un’acqua pura e di alta qualità, ma stai anche contribuendo a un movimento che abbraccia la sostenibilità e la responsabilità ambientale. Il percorso dell’acqua, dal sorgere alla tua tavola, è un viaggio di impegno, amore per l’ambiente e rispetto per il nostro pianeta.

Scopri tutte le caratteristiche e i valori dell’Acqua Santo Stefano: naturalmente buona, naturalmente protetta.

Per approfondire: “Riciclo bottiglie di plastica: Acqua Santo Stefano abbraccia la filosofia ecosostenibile

articolo pubblicato da
Acqua Santo Stefano
Acqua Santo Stefano, sgorga pura da una fonte incontaminata del Parco del Cilento e Vallo di Diano. È un'acqua oligominerale povera di sodio, ideale per tutta la famiglia.
Sete di Conoscenza

Che differenza c’è tra acqua effervescente e acqua frizzante o gasata?

leggi di più
Sete di Conoscenza

Sapevi che in estate aumentano i casi di coliche renali?

leggi di più
Sete di Conoscenza

Acqua minerale e acqua filtrata: quali sono le differenze

leggi di più