Riciclo bottiglie di plastica: Acqua Santo Stefano abbraccia la filosofia ecosostenibile 

Acqua Santo Stefano Acqua Santo Stefano ha da sempre a cuore due grandi temi: l’ambiente e il benessere dei consumatori.  Ecco perché sposa appieno la filosofia ecosostenibile, attraverso l’adesione, il sostegno e l’iniziativa di una serie di progetti, a supporto dell’economia circolare e della protezione dell’ambiente. Tra questi: 

  • La produzione di bottiglie in plastica PET 100% riciclabili 
  • L’adesione al CORIPET, consorzio volontario, riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente, tra produttori, converter e riciclatori di bottiglie in PET che sposa appieno la filosofia dell’economia circolare 
  • Rinnovo della propria immagine attraverso il restyle delle etichette e l’immissione sul mercato di un nuovo imballaggio più eco-friendly e riciclabile. 

LE NOSTRE BOTTIGLIE IN PET: 100% RICICLABILI 

La sigla PET sta per polietilene tereftalato, una materia sintetica che trae origine dalla famiglia del poliestere e realizzata con petrolio, gas naturale e materie prime pregiate. Grazie alle sue proprietà, l’impiego del PET sul mercato produce una serie di benefici a sostegno della salvaguardia ambientale. Tra questi: 

  • 100% riciclabile: materiale destinato a continuo riciclo senza perdere, durante i processi di trasformazione, le sue caratteristiche fisiche e chimiche. 
  • Resistente e duraturo nel tempo. 
  • Facile da lavorare. 
  • Peso limitato. 

Per approfondire: Bottiglie di plastica in PE, caratteristiche e riutilizzo.

SOSTEGNO DELL’ECONOMIA CIRCOLARE: L’ADESIONE AL CORIPET 

Acqua Santo Stefano è tra le aziende produttrici che aderiscono con orgoglio al progetto CORIPET, cui obiettivo cardine è la raccolta e riciclo delle bottiglie in PET immesse sul mercato dalle aziende produttrici appartenenti al consorzio. 

Coerentemente alla filosofia circolare di cui ci facciamo da sempre portavoce, basata su un sistema economico pianificato per auto-rigenerarsi al fine di ridurre al massimo gli sprechi, adempiamo appieno agli obblighi derivanti dall’EPR: Extended Producer Responsibility. Secondo tale principio, il produttore ha la piena responsabilità finanziaria e operativa della fase del ciclo di vita in cui il prodotto diventa un rifiuto, incluse le operazioni di raccolta differenziata, di cernita e di trattamento. Quest’obbligo può includere anche la responsabilità organizzativa e la responsabilità di contribuire alla prevenzione dei rifiuti e al riutilizzo e riciclo dei suoi prodotti. 

RINNOVO DELL’IMMAGINE AZIENDALE 

In questi ultimi due anni Acqua Santo Stefano decide di rendere la sua immagine più moderna in linea con i valori di sempre: purezza, trasparenza e territorialità

Le nuove etichette si caratterizzano per il design ancora più essenziale, rispetto alle precedenti, in modo da essere più chiare e leggibile al consumatore. 

Con il nuovo packaging abbiamo invece celebrato i nostri 50 anni di attività, con l’obiettivo di rendere ancora più riconoscibile la nostra acqua e le sue caratteristiche, mediante un concept design ispirato al territorio, per ribadire il nostro impegno per la salvaguardia dell’ambiente, attraverso un imballaggio riciclabile. 

Tra le altre iniziative che adottiamo per la tutela e protezione del territorio, ricordiamo la buona pratica del vuoto a rendere, che rappresenta un grande vantaggio economico e per l’ambiente, tuttora troppo poco praticato nel nostro Paese, e l’adozione di pannelli fotovoltaici, con il fine di ridurre nell’aria la presenza di CO2. 

articolo pubblicato da
Acqua Santo Stefano
Acqua Santo Stefano, sgorga pura da una fonte incontaminata del Parco del Cilento e Vallo di Diano. È un'acqua oligominerale povera di sodio, ideale per tutta la famiglia.
News

Acqua Santo Stefano celebra i suoi 50 anni con un nuovo packaging

leggi di più
News

Acqua Santo Stefano su Telenorba

leggi di più
News

Acqua Santo Stefano, naturalmente buona, naturalmente leggera

leggi di più