bere-acqua-combatte-la-cellulite

in Acqua&Benessere - Scritto da Acqua Santo Stefano

Molto spesso le persone che soffrono di cellulite e ritenzione idrica, credono che l’acqua incrementi ulteriormente il loro problema. Niente affatto: la cellulite è di per sé una malattia e assumere liquidi drenanti non basta per combattere l’inestetica buccia d’arancia. Ma una cosa è certa: bere acqua, almeno 1 litro e mezzo al giorno, aiuta a combattere la cellulite.

Perché bere acqua aiuta contro la cellulite

Bere acqua è un toccasana per depurare il corpo da tossine in eccesso e rivitalizzare i meccanismi fisiologici che inducono sia la diuresi che la circolazione linfatica.

Tra le cause che determinano lo sviluppo della cellulite c’è infatti la tendenza a trattenere i liquidi. La ritenzione idrica è un problema che colpisce circa il 40% delle donne: questa è determinata da una scarsa efficienza della circolazione linfatica che comporta la formazione dell’edema e l’accumulo di tossine, le quali incidono sul metabolismo cellulare causando il rigonfiamento dei tessuti. Ragion per cui i sintomi più diffusi di chi soffre di ritenzione idrica sono pesantezza, gonfiore e tensione localizzata. Questi sintomi portano erroneamente a pensare che bere aumenti il gonfiore. Ma non è assolutamente così.

“Più bevi e più favorisci l’eliminazione dei liquidi accumulati nei tessuti.”

Perché soprattutto le donne soffrono di cellulite e ritenzione idrica?

La maggiore predisposizione delle donne alla cellulite è causata soprattutto dagli ormoni femminili, estrogeno e progesterone, in quanto favoriscono:

  • L’accumulo di grasso corporeo, depositandolo in alcune parti del corpo, principalmente cosce e fianchi;
  • La ritenzione idrica;
  • L’aumento della permeabilità capillare.

Altri fattori che incidono sulla formazione della cellulite sono: la predisposizione genetica, il sovrappeso, l’abitudine ad indossare scarpe scomode e abiti troppo stretti, il fumo, l’alcol, una dieta ricca di sale e il consumo di alcuni farmaci.

Qual è il momento migliore per bere durante la giornata?

Bere quasi 2 litri di acqua al giorno non è assolutamente semplice, soprattutto se fuori non fa caldissimo. Conosci quali sono i momenti migliori della giornata per bere e idratarsi?

  • La mattina, prima della colazione, bevi 2 bicchieri di acqua, in quanto aiuta a risvegliare dolcemente il metabolismo ed evitare di mangiare troppo a colazione. Ripeti la stessa routine prima di pranzo e cena.

Attenzione ai liquidi: non tutti fanno bene alla cellulite

Se non riesci a bere solo acqua durante la giornata puoi optare per tisane e infusi drenanti, soprattutto se a base di piante e vitamine che favoriscono il microcircolo e aiutano a perdere i liquidi in eccesso. Assolutamente senza aggiunta di zucchero. I succhi di frutta e i centrifugati, potrebbero invece contenere troppi zuccheri raffinati che, se assunti con regolarità, possono peggiorare l’aspetto della cellulite.

Per saperne di più: leggi le nostre ricette e consigli alimentari su come idratarsi al meglio.

Quali cibi aiutano contro la cellulite?

Ecco qualche alimento anticellulite che puoi introdurre nelle tue abitudini alimentari:

  • Sedano, tarassaco, ortica, ippocastano e asparagi verdi: presentano caratteristiche antiossidanti, diuretiche e antinfiammatorie.
  • Pompelmo rosa e arancia: contengono un’elevata quantità di bioflavonoidi, utili per proteggere l’attività del microcircolo.
  • Frutti di bosco e mirtilli: presentano importanti caratteristiche vaso protettive e sono ricchi di antiossidanti.
  • Ananas: valido alleato per la diuresi dell’organismo.

Acqua povera di sodio: utile contro la cellulite

Per tenere sotto controllo lo stato della tua cellulite, è importante optare per acque oligominerali iposodiche, in quanto il sodio favorisce la ritenzione idrica. Acqua Santo Stefano, come puoi evincere dal bollino presente sulle etichette, contiene solo lo 0,02%di Sodio.

Leggi anche: Acque a basse contenuto di sodio, caratteristiche e vantaggi.

Articoli Correlati

vuoto-a-rendere-vantaggi
Acqua in vetro con vuoto a rendere: i vantaggi di questa buona pratica

Periodicamente in Italia ritorna il dibattito sulla gestione dell’acqua in vetro con vuoto a rendere e dei motivi per cui questa opportunità non sia stata ancora colta. Eppure, appena tre anni…

come-leggere-i-simboli-di-riciclo-sulle-etichette-delle-bottiglie (2)
Simboli di riciclo sulle bottiglie: come leggere la nostra etichetta

Quante volte ci capita di avere una bottiglia tra le mani, osservare la presenza di simboli anche sulle etichette e non essere sicuri di saperli interpretare correttamente? Per evitare ogni dubbio e informarti su come dovrai riciclare le nostre bottiglie d’acqua in…

mangiare-sano-in-quarantena
Mangiare sano in quarantena: quali cibi scegliere e come idratarsi di più

iat-in-quarantenSu questo i nutrizionisti non transigono: se non ci muoviamo più come prima, a cambiare dovrà essere anche la nostra alimentazione. Limitiamo dunque le porzioni di carni grasse e gli zuccheri raffinati e tra…