acqua a basso contenuto di sodio

in Caratteristiche dell'acqua - Scritto da Acqua Santo Stefano

Il sodio è essenziale per la vita umana, ma soprattutto in Occidente ne assumiamo dosi eccessive, il che provoca diversi disturbi e danneggia la salute. Per questo motivo si parla molto della correlazione fra acqua e sodio, ovvero di quanto ne dovrebbe contenere l’acqua che assumiamo regolarmente per proteggere il nostro organismo dal sodio in eccesso.

Un’acqua a basso contenuto di sodio è l’ideale per rispettare il corretto apporto quotidiano di questo minerale, di cui sono presenti normalmente in un adulto circa 92 grammi.

Vediamo quindi quali sono i vantaggi e le caratteristiche di un’acqua povera di sodio.

Acqua povera di sodio: le caratteristiche

Un’acqua a basso contenuto di sodio, detta anche “iposodica”, ha un basso residuo fisso e mantiene i livelli di questo minerale entro i 20 mg/l.

L’apporto quotidiano necessario per un uomo adulto è fra gli 0,6 e i 3,5 gr al giorno. Per i bambini le dosi variano al ribasso, per loro il fabbisogno giornaliero è di 120-400 mg.

Acqua Santo Stefano con i suoi soli 3,01 mg/l rientra perfettamente in questi parametri, posizionandosi fra le acque italiane con i livelli più bassi di questo minerale e rendendosi adatta, grazie alle sue caratteristiche, per il consumo da parte dei bambini.

Acqua a basso contenuto di sodio: i vantaggi

Le diete moderne spesso forniscono all’organismo umano un apporto eccessivo del minerale, poiché ricche di Sali: vedi ad esempio alimenti quali formaggi, salumi e insaccati. Per contrastare questo abuso di sale, è una scelta corretta utilizzare un’acqua a basso contenuto di sodio, come Acqua Santo Stefano, per il benessere dell’organismo.

I vantaggi principali di un’acqua povera di sodio sono:

• Favorire la diuresi (contrastando così gli inestetismi della cellulite!)
• Liberare l’organismo dal sodio in eccesso
• Favorire la digestione
• Ha effetti benefici sul colesterolo ematico

Inoltre l’acqua a basso contenuto di sodio Santo Stefano è funzionale in caso di disturbi o patologie quali:

• Ritenzione idrica
• Aumento della pressione sanguigna
• Ipertensione
• Malattie renali
• Malattie cardiovascolari

Acqua Santo Stefano con le sue caratteristiche, riesce a garantire un apporto di sodio ideale, sia per coloro che soffrono di determinate patologie che per i bambini o le persone che hanno deciso di adottare uno stile di vita e alimentazione più sano.

Articoli Correlati

come-acqua-santo-stefano-protegge-l-ambiente
Dalla natura alle iniziative aziendali: Ecco come Santo Stefano protegge l’ambiente 

Rispetto e tutela dell’ambiente, per un prodotto 100% naturale: questa è la politica aziendale che caratterizza da sempre Sorgenti Santo Stefano.  

quando-dare-acqua-ai-neonati-e-quale-scegliere
Quando iniziare a dare acqua ai neonati (e quale scegliere)

Quando bisogna somministrare acqua ai lattanti? Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, non prima dei 6 mesi, a patto le dovute eccezioni.

bottiglie-di-plastica-pet-caratteristiche
Bottiglie di plastica PET: significato, caratteristiche e riutilizzo

La sigla PET sta per polietilene tereftalato: si tratta di una materia sintetica che trae origine dalla famiglia del poliestere e realizzata con petrolio, gas naturale e materie prime pregiate….