L’acqua frizzante fa male? Pro e contro del consumo di acqua frizzante

In molti ancora si chiedono se l’acqua frizzante possa avere conseguenze negative sul proprio organismo. Perciò: acqua frizzante sì, oppure no? Quante e quali differenze ci sono rispetto all’acqua naturale?

L’acqua frizzante fa male? Pro e contro del consumo di acqua frizzante. La scelta tra acqua naturale e acqua frizzante continua a essere fonte di discussioni e dubbi. In molti preferiscono l’acqua frizzante perché la trovano più dissetante, altri pensano possa interferire con la propria dieta. Ma è veramente così? Andiamo a scoprire tutti i vantaggi e i possibili svantaggi del consumo di acqua frizzante.

Consulta anche: “Acqua ricca di calcio o povera di calcio: quale scegliere (e quando)?

La composizione dell’acqua frizzante

Partiamo dalla definizione di acqua frizzante: si tratta di un’acqua minerale ricca di anidride carbonica che, in base al contenuto, viene definita leggermente frizzante o frizzante. L’acqua frizzante è detta naturalmente frizzante o effervescente naturale quando l’anidride carbonica è presente dalla sua nascita, quindi acque che sgorgano così come sono dalla sorgente. L’acqua gassata è invece chiamata acqua frizzante artificiale, dato che l’anidride carbonica viene aggiunta solo in un secondo momento attraverso il processo di carbonazione.
In molti ritengono che sia necessario eliminare il consumo di acqua frizzante dalla propria alimentazione: questo per mantenere la propria linea e non eccedere con le calorie. Ebbene, questo è decisamente sbagliato. L’effetto dell’acqua gassata e dell’anidride carbonica è relativo soltanto a un gonfiore addominale momentaneo: il gas, infatti, dilatandosi, occupa più spazio all’interno dell’organismo, un fattore che non ha nulla a che vedere con la quantità di calorie e grassi, dato che è pari a zero. Possiamo perciò affermare che l’acqua frizzante non fa assolutamente ingrassare.
L’acqua frizzante, inoltre, è priva di zuccheri, coloranti e conservanti. Molte persone la preferiscono poiché la trovano più piacevole al palato grazie alla presenza delle bollicine e le stesse persone, il più delle volte, la considerano anche più dissetante rispetto a quella naturale. Ma è davvero così? La risposta è no. La sensazione di una maggiore freschezza è solo temporanea, stimolata dalle bollicine che vanno a incidere sui recettori del gusto fino quasi ad anestetizzarli. La capacità di idratazione dell’acqua gassata, infatti, è identica a quella dell’acqua naturale: acqua frizzante o effervescente naturale e acqua naturale idratano nello stesso modo.

Ti potrebbe interessare anche: “Bere troppa acqua fa (davvero) male alla salute?

I pro e i contro dell’acqua frizzante

Andiamo ora a scoprire quali sono i vari benefici, ma anche gli svantaggi, derivati dal consumo di acqua frizzante. Cominciamo dai pro:

  • facilita la digestione: l’anidride carbonica stimola la produzione di succhi gastrici facilitando anche lo svuotamento gastrico;
  • garantisce maggiore sazietà: con una riduzione della fame, specialmente se bevuta prima dei pasti;
  • contiene più sali minerali: come il calcio, il magnesio, il potassio e il sodio, alcuni però inorganici, quindi per alcuni non facilmente assimilabili.

E ora veniamo ai contro:

  • non indicata per chi soffre di alcune patologie: ad esempio ulcera, gastrite e reflusso gastroesofageo, in quanto persone molto sensibili alle bevande gassate;
  • può rovinare lo smalto dei denti: a causa dell’anidride carbonica presente, ma solo se consumata in eccessive quantità;
  • può provocare gonfiore addominale e dilatazione gastrica: le bollicine possono provocare la dilatazione delle pareti gastriche, peggiorando anche le condizioni d chi soffre di reflusso gastroesofageo.

In conclusione, a prescindere dalle caratteristiche organolettiche che possono risultare più piacevoli per alcuni e meno per altri, la scelta di bere acqua naturale o frizzante è assolutamente soggettiva, tenendo sempre presente la qualità del prodotto che si va a consumare e di alcune controindicazioni riferite a chi soffre di alcune patologie.

Leggi anche: “Bere acqua durante i pasti: sì o no?

Scopri la linea completa di Acqua Santo Stefano: acqua oligominerale naturale, frizzante e leggermente frizzante, imbottigliata direttamente alla sorgente, ideale per tutta la famiglia, anche per bambini e neonati.

articolo pubblicato da
Alfano Emanuele
Emanuele Alfano, Biologo Nutrizionista, appassionato di cucina e e sport. opero in provincia di Salerno e Napoli. Iscritto all'Ordine Nazionale dei Biologi da 14/04/2016 e praticante la libera professione come Biologo Nutrizionista dall'aprile del 2016. Laurea magistrale nel dicembre del 2014 con tesi in Fisiologia della Nutrizione presso il dipartimento di Fisiologia Università degli Studi di Napoli Federico II. Formazione continua con corsi di aggiornamento in Ambito Nutrizionale Promotore della dieta mediterranea, che è alla base del corretto stile di vita, mi piace valorizzare i prodotti del territorio.