Bere acqua durante i pasti: sì o no?

Se in passato abbiamo parlato di quanta acqua bere e se bere troppo fa male alla salute, oggi, come annunciato dal titolo, proveremo a dare risposta a un altro interrogativo che da sempre reca risposte non sempre univoche e spesso legate al pensare comune e a falsi miti popolari, ma che non hanno fondamento scientifico.

Pronti a sapere se si può bere duranti i pasti? 

L’acqua duranti i pasti fa ingrassare? Sfatiamo questo mito

Tra i detrattori del bere acqua durante i pasti ci sono i sostenitori della motivazione che bere acqua durante i pasti farebbe ingrassare.

Questo, naturalmente, è un falso mito e la spiegazione con cui possiamo sostenere tale teoria è che l’acqua ha zero calorie, quindi non fa ingrassare.

Al contrario, utilizzando l’acqua in modo corretto possiamo avere effetti benefici sulla salute del nostro organismo. 

Per esempio, bevendo un paio di bicchieri d’acqua prima dei pasti si favorisce la sensazione di pienezza gastrica, così da favorire il senso di sazietà. Se stiamo affrontando una dieta prescritta da uno specialista, questa strategia potrebbe aiutarci a superare i primi momenti, soprattutto se non siamo predisposti favorevolmente al cambio di alimentazione. Tuttavia, il dimagrimento vero e proprio dipende sempre da una dieta bilanciata e da una costante attività sportiva.

Inoltre, l’acqua è utilissima per eliminare le scorie metaboliche che il nostro corpo produce in risposta allo stress, all’inquinamento o a una dieta ipercalorica. In particolare, una dieta ricca di cibi fritti, bruciati, alcool e grassi saturi produce tossine liposolubili che se non vengono espulse dal corpo vengono immagazzinate nel tessuto adiposo.

Che cosa raccomanda l’Istituto Superiore di Sanità sul bere acqua durante i pasti

Dopo fin quanto detto è chiaro che bere acqua durante i pasti è possibile, anzi è consigliabile. Non sei ancora convinto? Sull’argomento è intervenuto anche l’Istituto Superiore di Sanità nell’intento di sfatare falsi miti e bufale che generalmente circolano nell’ambito della corretta alimentazione e idratazione.

In tal senso, la risposta dell’Istituto Superiore di Sanità a questo quesito ci fa capire che non bere acqua durante i pasti è un’abitudine del tutto errata.

Questo falso mito nasce dalla volontà della persona di ottenere un doppio vantaggio: dimagrire in modo più rapido e digerire più velocemente. Questo concetto è del tutto errato, per cui se si è instaurata questa abitudine sarebbe opportuno modificarla.

In realtà, come afferma l’Istituto Superiore di Sanità sarebbe opportuno bere nel corso dei pasti principali, ma non consumare più di 600-700 ml di acqua. Questo perché un’eccessiva quantità di acqua può effettivamente allungare i tempi di digestione. Tuttavia, in condizioni di assunzione equilibrata, è indubbio che l’acqua migliori la consistenza degli alimenti ingeriti favorendo la digestione.

(Fonte: https://www.issalute.it/index.php/falsi-miti-e-bufale/alimentazione/l-acqua-non-va-bevuta-durante-i-pasti)

Come scegliere l’acqua giusta per la propria tavola

Quando si sceglie un’acqua da portare a tavola dobbiamo pensare al benessere di tutta la famiglia. Se ci sono anziani o bambini piccoli, il momento del pasto può essere anche l’occasione per controllare e invogliarli a bere, visto che spesso queste categorie di persone non sempre assecondano il senso della sete.

Inoltre, è necessario scegliere un’acqua con determinate caratteristiche in maniera tale che possa favorire la digestione e offrire un contributo per liberare l’organismo dalle tossine. 

Tutto questo potrai trovarlo in Acqua Santo Stefano: l’acqua oligominerale naturale con basso residuo fisso adatta al benessere e all’idratazione di grandi e piccini.

A casa, nei formati da 2l e da 1,5l, e fuori casa, nel comodo formato da 0,50cl, Acqua Santo Stefano ti offre tutto il benessere di un’acqua povera di sodio e con un basso residuo fisso.

Scoprila anche tu e bevi Acqua Santo Stefano.

articolo pubblicato da
Acqua Santo Stefano
Acqua Santo Stefano, sgorga pura da una fonte incontaminata del Parco del Cilento e Vallo di Diano. È un'acqua oligominerale povera di sodio, ideale per tutta la famiglia.
Acqua&Benessere

5 regole per insegnare ai bambini a non sprecare l’acqua (e a rispettarla) 

leggi di più
Acqua&Benessere

Acqua ricca di calcio o povera di calcio: quale scegliere (e quando)? 

leggi di più
Acqua&Benessere

Quali benefici si ottengono (davvero!) bevendo acqua e limone?

leggi di più