Come (provare) a mangiare correttamente in vacanza: segui i consigli!

In vacanza, si sa, vengono meno regole e abitudini, ma attenzione: troppe concessioni possono portarci a dover spostare il buco della cintura. 

Mantenere il proprio peso forma e uno stile di vita sano, infatti, è fondamentale per evitare problemi di salute futuri e per non accumulare chili di troppo difficili da eliminare, soprattutto se si pratica uno stile di vita sedentario.

Stai per partire per le vacanze? Per mantenerti in forma segui i nostri consigli di benessere.

Mangiare cinque porzioni di frutta e verdura

Non solo a pranzo o a cena: la frutta e la verdura rappresentano un vero e proprio jolly per reintegrare vitamine e sali minerali. Soprattutto la verdura cruda ha un alto potere saziante, quindi ti evita di avvertire l’esigenza di sgranocchiare continuamente qualcosa fino a ora di pranzo o di cena.

Scegli sempre frutta e verdura di stagione e alterna la loro assunzione. Attenzione ai frutti più zuccherini come i fichi, per esempio, che possono certamente essere integrati nella dieta, ma non eccedere tuttavia nel consumo.

Via libera per fragole, anguria e frutti rossi, in particolare i lamponi, che hanno un contenuto di zuccheri inferiore.

Gelato a pranzo: sì o no?

Una delle mode più ricorrenti in estate è quella di mangiare il gelato come sostitutivo del pranzo. Parliamo dell’alimento simbolo dell’estate e non sempre si può sfuggire alle tentazioni di assaporarne uno più goloso, rispetto magari a un ghiacciolo alla frutta.

Per chi vuole concedersi tale piacere, perché non deve trattarsi di un’abitudine, si consiglia di fare una buona colazione al mattino. Sarebbe poi preferibile consumare un gelato alla frutta, magari accompagnato da una macedonia. 

Non essendo il gelato un alimento particolarmente saziante, il senso di fame potrebbe presentarsi prima del tempo. Arrivare affamati ai pasti non è una buona strategia, soprattutto se si desidera mantenere il proprio peso forma, perché si tende a mangiare di più e con più voracità.

Se scegli di pranzare con il gelato, non saltare gli spuntini ma integra una merenda con carote, per esempio, il cui consumo a crudo induce il senso di sazietà.

Aperitivi e consumo di alcool: perché è importante moderarsi

L’alcool, forse molti non lo sanno, ma contribuisce a un rallentamento delle funzioni digestive. Inoltre, l’assunzione di alcool può causare disidratazione, perché per essere metabolizzato ha bisogno di grandi quantità d’acqua.

I superalcolici vanno consumati con molta moderazione perché sono ricchi di zuccheri e grassi. Come sempre la regola di base rimane il non eccedere, ma anche trovare soluzioni analcoliche e meno caloriche per godersi un aperitivo in più.

La dieta mediterranea: la soluzione per uno stile di vita sano

La dieta mediterranea è sicuramente uno strumento indispensabile per mantenere uno stile di vita salutare.

Il primo studio osservazionale sulla dieta mediterranea, diventato famoso come “studio dei sette Paesi”, fu condotto dal biologo e fisiologo statunitense Ancel Keys, che si stabilì in Cilento per capire quali abitudini alimentari influissero sulle malattie cardiovascolari, riscontrando una minor incidenza proprio nelle aree del Mediterraneo.

Alla base della piramide alimentare ci sono proprio frutta, verdura e carboidrati, tra cui pasta, pane, riso e cereali integrali, da consumare nei pasti principali. Settimanalmente vanno invece suddivisi i pasti a base di carne, pesce, legumi e uova.

 Bere tanta acqua

Passare diverse ore al sole o facendo attività fisica richiede un’idratazione continua per preservare la pelle e i tessuti. La soluzione, quindi, è bere molta acqua.

Acqua Santo Stefano

Proprio nel Parco Nazionale del Cilento nasce un’acqua purissima: Acqua Santo Stefano, dalle proprietà e caratteristiche benefiche adatte a tutta la famiglia.

Scegliere Acqua Santo Stefano significa portare in tavola e non solo un prodotto di qualità. Grazie al basso residuo fisso, Acqua Santo Stefano è classificata come acqua oligominerale.

Bere Acqua Santo Stefano aiuta il corpo a espellere le tossine, combatte la ritenzione idrica e facilita la digestione. In tal senso, è perfetta anche per chi segue una dieta o un mantenimento.

Se si continua a praticare attività sportiva anche in vacanza, Acqua Santo Stefano consente di reintegrare i liquidi persi mantenendo i giusti livelli di idratazione. 

Se parti con la famiglia, Acqua Santo Stefano è perfetta anche per la preparazione di latte in polvere e pappe, e anche per accompagnare i pasti.

Scopri la linea da consumare a casa e fuori casa per assicurare al tuo corpo sempre i giusti livelli di idratazione.

articolo pubblicato da
Acqua Santo Stefano
Acqua Santo Stefano, sgorga pura da una fonte incontaminata del Parco del Cilento e Vallo di Diano. È un'acqua oligominerale povera di sodio, ideale per tutta la famiglia.
Ricette&Alimentazione

Mangiare sano in quarantena: quali cibi scegliere e come idratarsi di più

leggi di più
Ricette&Alimentazione

Combattere il mal di gola con acqua e miele: info e ricette anti-freddo

leggi di più
Ricette&Alimentazione

Acqua aromatizzata al cetriolo, zenzero e menta: un carico di freschezza per la bella stagione

leggi di più