Quali benefici si ottengono (davvero!) bevendo acqua e limone?

Tra le pratiche raccomandate c’è quella di bere ogni giorno un bicchiere di acqua calda e limone: è lecito quindi chiedersi se questo mix arreca davvero benefici al nostro organismo oppure si tratta di una delle solite mode del momento. 

Acqua e limone ha davvero un effetto stimolante del metabolismo e aiuta davvero il sistema immunitario? Con questo post vogliamo raccogliere tutte le verità e i falsi miti, che circolano su questa abitudine, diventata sempre più popolare, e che sfrutta le proprietà del limone ricco di vitamina C, sali minerali, acido citrico, acqua e ossalati.

Cosa succede se bevo acqua e limone?

Bere acqua e limone è una consuetudine che ormai si è diffusa nelle persone che vogliono puntare al raggiungimento del completo benessere fisico utilizzando esclusivamente rimedi naturali.

In tal senso, si è sviluppata una sorta di mitologia in merito agli effetti miracolosi di questo rimedio. Vediamo quali sono le varie idee che circolano in merito a questo mix e quali sono i suoi reali benefici.

Bilancia il PH del sangue? NO.

Non è possibile (fortunatamente!) modificare il PH tramite l’assunzione di sostanze acide o alcaline. È invece dimostrato che incrementare le componenti acide nel sangue, può aiutare a contrastare i disagi che colpiscono il tratto urinario, come nel caso di patologie come la cistite. Mettere in contatto alcuni microorganismi con un liquido più acido, sembra infatti ridurne lo sviluppo all’interno dell’uretra.

Stimola il sistema immunitario? Sì.

Il limone si contraddistingue per l’elevata concentrazione di Vitamina C. Ed è proprio la Vitamina C che ha un effetto stimolante nei confronti del nostro sistema immunitario. Quest’ultima è contenuta in tutti gli agrumi, oltre ad acqua calda e limone, ci sono tanti altri frutti e preparazioni che possono garantirci l’apporto di tale prezioso nutriente.

Ha un effetto depurativo sulla pelle? Sì e NO.

Non possiamo affermare che acqua e limone sia un rimedio con un’efficacia scientificamente dimostrata per quanto riguarda la cura delle impurità della pelle. Tuttavia, questa combinazione di elementi può rappresentare un’importante alleata della salute cutanea data la presenza della Vitamina C.

Quest’ultima svolge anche un’azione all’interno del nostro organismo che stimola la sintesi del collagene sostenendo l’elasticità dei tessuti.

Favorisce la digestione? Sì.

Il limone ha un forte potere alcalinizzante, in quanto l’acido mette in moto il pepsinogeno che si trasforma in pepsina, un enzima dal ruolo molto importante nel processo digestivo.

Bere acqua e limone è un’ottima soluzione per stimolare la diuresi, eliminare i gonfiori, contrastare la stitichezza e combattere la nausea.

Aiuta a dimagrire? NI.

Il solo connubio acqua calda e limone non aiuta di certo a dimagrire! Come scritto nel punto precedente, questa bevanda stimola il metabolismo e ripulisce l’organismo dalle tossine in eccesso.

Rappresenta un’abitudine sana che possiamo unire a una dieta bilanciata e a una regolare attività fisica, indispensabili per chi desidera perdere peso.

Fa bene consumare acqua e limone a digiuno tutte le mattine?

Ogni sana abitudine va bilanciata e assunta ciclicamente in base alle reali necessità del nostro organismo. Per aiutare a comprendere meglio la questione, ecco quando assumere la bevanda:

Periodi di buona salute -> 1 settimana, 10 giorni al mese.

Cambi stagionali -> 21 giorni consecutivi.

Periodi di stress e cambio di regime di alimentazione -> a giorni alterni.

Inizio di una nuova dieta alimentare -> 15 giorni (aumentando di giorno in giorno la quantità di succo di limone).

Periodi di abusi alimentari -> da 2 a 7 giorni consecutivi.

Benefici acqua e limone: 4 consigli per la preparazione

Per la preparazione di acqua e limone, anzitutto, bisogna scegliere dei limoni freschi e maturi e il succo, una volta spremuto, va consumato nell’immediato. Quindi è una bevanda che va preparata esclusivamente al momento per avere un reale beneficio.

La temperatura dell’acqua deve aggirarsi sui 37/40 gradi e va scaldata sul fuoco o nel microonde.

Meglio consumare la bevanda con la cannuccia: in questo modo il succo di limone non entra in contatto con lo smalto dei denti, che potrebbe danneggiarsi.

Non buttare la scorza: contiene più vitamine rispetto al succo di limone e fornisce soprattutto oli essenziali e alcuni antiossidanti. La sua applicazione è soprattutto consigliata in caso di disturbi gastrici. Per migliorarne l’efficacia, aggiungere anche dello zenzero.

Consumare la bevanda a stomaco vuoto, 10 minuti prima della colazione.

Questo rimedio può essere utilizzato da tutti? Purtroppo, No! Nel prossimo paragrafo ti spiegheremo perché non è consigliato bere acqua e limone quando si hanno determinate patologie quindi: attenzione e scopri se sei tra queste persone.

A chi non è consigliato bere acqua e limone?

Acqua e limone è un rimedio naturale al 100%, ma non tutti possono consumarlo nelle modalità suggerite in precedenza. Ciò accade perché tale mix potrebbe peggiorare alcune tipologie di disturbi. Ed ecco i casi in cui acqua e limone va consumata con particolare moderazione e a stomaco pieno:

  • Nelle persone con reflusso gastroesofageo;
  • Nelle persone che soffrono di ulcere gastriche;
  • Quando si hanno patologie renali o alle vie biliari;
  • Quando è presente gastrite cronica o acuta.

Acqua e limone con l’aggiunta di curcuma, zenzero e cannella: fa bene?

Acqua e limone possono rappresentare anche la base per preparare altre bevande e infusi. Vediamo quali gli ingredienti che possiamo aggiungere per un incrementare i benefici.

La Curcuma: è un ottimo antiossidante, antinfiammatorio e antiartritico.

Lo Zenzero: è un eccellente antiossidante, antinfiammatorio e antibatterico, molto utile in caso di nausea e vomito (anche più del limone).

La Cannella: presenta un’azione metabolica, agendo sui livelli di glicemia e del colesterolo.

E per finire…

Se sei alla ricerca di preziosi consigli su come sconfiggere i malanni dell’inverno, ti potrebbe interessare: Combattere il mal di gola con acqua e miele, info e ricette anti-freddo.

articolo pubblicato da
Acqua Santo Stefano
Acqua Santo Stefano, sgorga pura da una fonte incontaminata del Parco del Cilento e Vallo di Diano. È un'acqua oligominerale povera di sodio, ideale per tutta la famiglia.
Acqua&Benessere

Come scegliere l’acqua minerale per i neonati?

leggi di più
Acqua&Benessere

5 regole per insegnare ai bambini a non sprecare l’acqua (e a rispettarla) 

leggi di più
Acqua&Benessere

Acqua ricca di calcio o povera di calcio: quale scegliere (e quando)? 

leggi di più