Depurarsi dopo le feste: ecco 8 mosse per iniziare subito!

Come ogni anno le abbuffate natalizie ci fanno sentire più gonfi e appesantiti. È naturale dopo i tanti pranzi e cene a base di carne, pesce ed eccessi vari. Urge quindi una sana depurazione grazie a un’alimentazione equilibrata e ricca di cibi disintossicanti, ma anche con una giusta dose di attività fisica.

Depurarsi dopo le Feste: ecco 8 mosse per iniziare subito! Depurarsi dopo le Feste natalizie è sicuramente un’esigenza, ma anche una forma di dovere e rispetto nei confronti della salute del proprio corpo. La pesantezza e il gonfiore sono tra i sintomi più comuni dopo un periodo di eccessi alimentari, ed è per questo che è necessario riprendere uno stile di vita regolare. In questo articolo vogliamo quindi fornirti alcuni preziosi suggerimenti per una dieta post-Natale che permetta di rimetterti in forma e ritrovare il tuo perfetto equilibrio.

Consulta anche: “Ritenzione idrica: ecco come prevenirla anche in inverno

Pronti per la dieta detox

Le Feste sono un appuntamento culinario irrinunciabile per tutti gli amanti dei cenoni e dei pranzi allargati, dalla vigilia a Capodanno. Non si tratta solo di cibi ricchi di carboidrati, grassi, sodio e zuccheri semplici in quantità maggiori rispetto al resto dell’anno, ma anche del tempo prolungato a tavola senza alcuna attività fisica nel resto delle giornate. Tutto questo può causare un aumento della massa grassa, gonfiore e un accumulo di sostanze nocive. Ecco perché risulta fondamentale lasciarsi alle spalle gli strascichi di pranzi e cenoni e iniziare a controllare l’alimentazione grazie a una dieta corretta e a regolare il movimento. Si tratta di abitudini che consentono uno stile di vita sano per ritornare in forma senza troppa fatica. Basta seguire alcuni semplici consigli.

Mangia 5 volte al giorno e non saltare i pasti

Il consiglio è di mangiare 5 volte al giorno senza restare digiuni per più di 4 ore. Decidere di saltare i pasti per rimediare agli eccessi di Natale è inutile, oltre che pericoloso, e non aiuta né a depurarti né a dimagrire. Distribuisci quindi le calorie e i nutrienti nell’arco dell’intera giornata con un’alimentazione varia e completa, assicurando all’organismo tutto ciò di cui ha bisogno per funzionare correttamente e mantenersi in buona salute. Questo significa che non devi mai saltare la colazione e nemmeno gli spuntini (come frutta e yogurt), che ti consentiranno di tenere a bada la fame.

Usa spezie ed erbe aromatiche al posto del sale

Limita il consumo del sale, colpevole di esporre a un rischio più elevato di malattie cardiovascolari e ritenzione idrica. Il poco consumo a tavola garantirà meno gonfiore e un corpo più sano. Cerca di sostituirlo il più possibile con spezie ed erbe aromatiche per insaporire i tuoi piatti, prediligendo cotture al vapore, in modo da esaltare maggiormente il gusto dei cibi, senza il bisogno di abbondare con i condimenti. Abbandona il sale quindi, a favore di spezie dalle proprietà disintossicanti come rosmarino, timo, cumino e curcuma (quest’ultima svolge un’azione purificante e antinfiammatoria). Da sottolineare, inoltre, che il sale, spesso e volentieri, è contenuto in salumi e cibi in scatola precotti, quindi attenzione a leggere sempre le etichette.

Consuma almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno

La frutta e la verdura, grazie al loro contenuto di vitamine e sali minerali, sono ideali per depurarti e perdere peso, a patto di mangiarne almeno 5 porzioni al giorno. Scegli quelli con il più alto potere depurativo, ad esempio carciofi, che sono ricchi di fibre e proprietà digestive, favoriscono la diuresi e abbassano i livelli di colesterolo, mele, che grazie alla pectina contribuiscono a regolarizzare il transito intestinale, e i limoni, grandi fonti di vitamina C, oltre a essere potenti antiossidanti che proteggono dall’aggressione dei radicali liberi. Puoi anche prediligere:

  • arance: antiossidanti e veri e propri concentrati di vitamina C, utili a rafforzare le difese immunitarie;
  • pompelmi: contengono vitamina A, C e Be presentano proprietà antiossidanti e anti-colesterolo;
    kiwi: tra i frutti più ricchi di vitamina C, con azione antiossidante e protezione cardiovascolare;
  • cavolfiori: ricchi di vitamine, tra cui la vitamina C e quelle del gruppo B, e sali minerali (potassio, calcio, fosforo, ferro). Possiedono proprietà antiossidanti e rafforzano le difese dell’organismo;
  • broccoli (come cavolo, verza e cavolo romano): caratterizzati dalla presenza di vitamine, sali minerali e fibre;
  • finocchi: agiscono sul gonfiore addominale, oltre a facilitare la digestione.

Bevi tisane depurative

Le tisane aiutano a ritrovare l’equilibrio, a liberarti dalle tossine e a mantenerti idratata/o Presentano anche preziose proprietà depurative e disintossicanti. Puoi iniziare a bere una tisana al mattino a stomaco vuoto per farla agire sui principi attivi del fegato, magari a base di carciofo, tarassaco e cicoria. La sera, invece, puoi coccolarti con una tisana rilassante a base di tiglio, melissa, camomilla, per un buon sonno rigenerante. Consigliamo anche:

  • tè alla menta: ricco di vitamine C, A e D, contribuisce alla depurazione dell’organismo agevolando la digestione ed eliminando le tossine in eccesso;
  • tè verde: da un lato è un concentrato di antiossidanti, dall’altro stimola il metabolismo;
  • tisana a base di cardo mariano: questa pianta ha un effetto diuretico simile a quello del carciofo;
  • tisana allo zenzero: la radice presenta molte proprietà benefiche per l’organismo.

Fai movimento e attività fisica

Il tanto tempo trascorso a tavola, sul divano o a letto di certo non favorisce il dimagrimento né la depurazione dell’organismo. L’ideale è fare almeno 30-40 minuti di attività fisica al giorno. Non solo, muoversi permette potenti effetti benefici anche sulla mente. Insieme a un’alimentazione equilibrata, infatti, una vita attiva permette di stare in salute, mantenere il giusto peso e proteggere il tuo apparato cardiovascolare, rinforzando il sistema immunitario e tenendo lontano lo stress. Cerca di camminare il più possibile, fai le scale ed evita l’ascensore.

Prediligi condimenti all’olio di oliva

Evita tutti i condimenti grassi come il burro a favore dell’olio extra vergine d’oliva (naturalmente senza abusarne). Meglio ancora se viene aggiunto a crudo, o per cucinare a piccole dosi. Ricorda che i grassi sono una componente fondamentale in un’alimentazione equilibrata, a patto che siano grassi di origine vegetale e non di origine animale, più ricchi di acidi grassi saturi e di colesterolo. L’olio extravergine di oliva ha ottime proprietà nutrizionali che lo rendono un alleato contro le malattie cardiovascolari, ma è anche ricco di polifenoli e vitamina E, potenti antiossidanti che aiutano a contrastare i radicali liberi.

Assumi probiotici

Un altro importante consiglio è proteggere l’equilibrio della tua flora batterica. Nel corpo umano, infatti, si trovano fino a 1.000 specie di batteri utili all’organismo e al buon funzionamento dell’intestino, ma spesso una cattiva alimentazione, l’età, lo stress, alcune patologie e l’assunzione di medicine, possono far diminuire il numero di questi microrganismi. Lo yogurt è un alimento che è necessario introdurre normalmente nell’alimentazione per aiutare a ridare equilibrio alla flora batterica intestinale. In assenza di probiotici sarai più predisposto a gonfiore, pesantezza, cattiva digestione, difese immunitarie più basse e maggiore rischio di infezioni, non solo intestinali. Cerca quindi di assumere probiotici consumando cibi che ne sono ricchi, come appunto lo yogurt, anche con un solo vasetto al giorno.

Bere tanta acqua

L’acqua è una sostanza indispensabile per il tuo organismo perché favorisce la digestione, è fonte di sali minerali e induce un senso di sazietà che aiuta a controllarti a tavola. Assicurati di bere abbastanza acqua per reintegrare i liquidi persi con le normali attività quotidiane e per mantenere la corretta idratazione. Evita anche i superalcolici e consuma il vino con moderazione. Prediligi un’acqua a basso residuo fisso, importantissimo per prevenire anche la ritenzione idrica.
Acqua Santo Stefano si caratterizza proprio per il suo basso residuo fisso, ragione per cui viene classificata come acqua oligominerale, quindi con un residuo fisso inferiore ai 500 mg/l. Acqua Santo Stefano ne contiene solo 245mg/l e presenta un contenuto di sodio pari solo al 3,01mg per litro. Un’acqua perfetta per seguire una dieta povera di sodio, per favorire la diuresi, la digestione e contrastare il colesterolo ematico. Acqua Santo Stefano è un’acqua perfetta per depurare l’organismo di tutta la famiglia grazie alle sue innumerevoli proprietà benefiche: un’acqua batteriologicamente purissima che aiuta l’organismo a liberarsi dalle tossine in eccesso e a migliorare l’idratazione dei tessuti. Scopri di più sul nostro sito.

Per approfondire: “Residuo fisso nell’acqua: come orientarsi alla scelta

articolo pubblicato da
Acqua Santo Stefano
Acqua Santo Stefano, sgorga pura da una fonte incontaminata del Parco del Cilento e Vallo di Diano. È un'acqua oligominerale povera di sodio, ideale per tutta la famiglia.
Acqua&Benessere

Ritenzione idrica: ecco come prevenirla anche in inverno!

leggi di più
Acqua&Benessere

Come evitare gli sprechi di acqua in cucina?

leggi di più
Acqua&Benessere

Come scegliere l’acqua minerale per i neonati?

leggi di più