Acqua e sale: come usarli al meglio per la salute

L’acqua e il sale sono due elementi essenziali per la vita umana, che offrono numerosi benefici per il benessere del nostro organismo.

Acqua e sale: come usarli al meglio per la salute. L’acqua è il componente principale del nostro corpo e svolge un ruolo cruciale per il corretto funzionamento degli organi e dei processi fisiologici. Il sale, d’altra parte, contiene minerali importanti che sono necessari per il corretto equilibrio idrico del corpo e per molte altre funzioni vitali. In questo articolo, esploreremo come utilizzare al meglio acqua e sale per favorire una buona salute.

Leggi anche: “Benefici dell’acqua: perché bere acqua naturale fa bene

I benefici di acqua e sale

L’origine del composto di acqua e sale è molto antico. Cominciò infatti a essere utilizzato per le sue proprietà benefiche e per la sua azione disinfettante dovuta alla capacità del sale disciolto di attaccare la parete cellulare dei batteri, eliminandoli in modo definitivo.
Pensate che, ben 2500 anni fa, Ippocrate nell’Antica Grecia aveva già scoperto i benefici dell’acqua salata. Il padre della medicina la utilizzava per guarire le ferite e negli impacchi per i dolori alla schiena e i reumatismi. Ippocrate fu il primo a studiare i diversi tipi di acqua e i benefici che apportano al nostro organismo, tanto da esser considerato il “creatore” delle cure termali.
L’acqua salata, come quella presente negli oceani, contiene una varietà di minerali benefici per il corpo umano. Uno di questi minerali è il sodio, che svolge un ruolo importante nel mantenere l’equilibrio idrico nel corpo. Andiamo a scoprire tutti i benefici dell’utilizzo di acqua e sale per la propria salute.

Favorisce la guarigione della pelle

Uno dei principali vantaggi dell’acqua salata è la sua capacità di agire come un potente disinfettante naturale. L’alta concentrazione di sali minerali presenti nell’acqua salata, come il cloruro di sodio e il magnesio, aiuta a uccidere i batteri nocivi presenti sulla pelle. Questa proprietà antibatterica può aiutare a prevenire infezioni cutanee e promuovere la guarigione di piccole ferite, abrasioni o acne.

Agisce come un potente esfoliante

L’acqua salata è nota per le sue proprietà esfolianti. Quando ci immergiamo nell’acqua salata o applichiamo soluzioni saline sulla pelle, i sali minerali presenti agiscono come agenti esfolianti delicati, rimuovendo le cellule morte e le impurità superficiali. Questo processo di esfoliazione favorisce il rinnovamento delle cellule cutanee, migliorando l’aspetto generale della pelle, rendendola più luminosa e levigata.

Migliora l’elasticità della pelle

L’acqua salata è anche ricca di minerali benefici per la pelle, come il magnesio, il potassio e il calcio. Questi minerali aiutano a idratare e nutrire la pelle, migliorando la sua elasticità e favorendo una maggiore ritenzione dell’umidità. L’effetto idratante dell’acqua salata può essere particolarmente vantaggioso per le persone con pelle secca o affetta da condizioni come l’eczema, aiutando a ridurre il prurito e l’irritazione.

Riequilibra il PH naturale della pelle

Un altro beneficio dell’acqua salata per la pelle è la sua capacità di equilibrare il pH naturale della pelle. Un pH equilibrato è essenziale per mantenere una pelle sana, in quanto contribuisce a proteggerla dalle aggressioni esterne e a preservarne la barriera protettiva. L’acqua salata può aiutare a ripristinare il pH ottimale della pelle, promuovendo una condizione cutanea migliore e riducendo l’insorgenza di problemi come l’acne.

Migliora la circolazione sanguigna

L’acqua salata può anche avere un effetto benefico sulla circolazione sanguigna. Quando ci immergiamo nell’acqua salata, i minerali vengono assorbiti attraverso la pelle e possono contribuire a migliorare il flusso sanguigno. Una buona circolazione sanguigna porta nutrienti essenziali alle cellule della pelle, accelerando il processo di guarigione e promuovendo una pelle più sana e radiosa.

Allevia i dolori e lo stress muscolare

L’immersione in acqua salata o l’applicazione di soluzioni saline sulla pelle può offrire numerosi benefici per i muscoli affaticati o doloranti, grazie alla sua concentrazione di sali minerali come il magnesio e il potassio. Il magnesio, ad esempio, ha proprietà antinfiammatorie e aiuta i muscoli a rilassarsi, riducendo così la sensazione di dolore. Inoltre, l’acqua salata ha un effetto rilassante sul sistema nervoso, aiutando a ridurre lo stress e l’ansia, che possono spesso contribuire alla tensione muscolare e ai dolori associati.

Stimola il metabolismo

Dato che il nostro sangue è salato, proprio come l’acqua di mare, si deduce che gli ingredienti in essa contenuti si trovino già nel nostro organismo, ed è per questo che esiste una relazione tra i due. Ad esempio, nel fatto che i minerali al suo interno migliorano il metabolismo e stimolano il sistema endocrino, regolando la produzione ormonale.

Depura l’organismo dalle tossine

L’acqua salata svolge anche un’azione detox per tutto l’organismo. La medicina orientale afferma che bere acqua e sale ogni giorno (chi non soffre di ipertensione o altri problemi gravi), riduce il rischio di costipazione e meteorismo, combatte l’acidità di stomaco e depura fegato e reni, prevenendo la formazione di calcoli.

L’acqua e il sale rappresentano una potente combinazione per il benessere del nostro corpo. L’acqua idrata e purifica il nostro organismo, mantenendo il corretto equilibrio dei fluidi e promuovendo la salute generale. Il sale, se assunto in modo moderato, fornisce importanti minerali e oligoelementi essenziali per il nostro corpo. Insieme, l’acqua e il sale possono aiutarci a mantenere la corretta idratazione, favorire la digestione e rafforzare il sistema immunitario. Tuttavia, è fondamentale ricordare di seguire sempre le linee guida consigliate per il consumo di sale e di consultare un professionista della salute prima di apportare cambiamenti significativi alla propria dieta.
Il sodio presente nell’acqua è un elemento che regola il funzionamento del metabolismo e l’omeostasi, agendo sulla funzionalità renale, contribuendo anche al processo di ritenzione dei liquidi. In generale si consiglia un uso quotidiano di acque a basso contenuto di sodio: l’Organizzazione Mondiale della Sanità suggerisce di assumerne una dose non superiore a 2 grammi di sodio al giorno, che corrisponde a circa 5 grammi di sale da cucina.
Acqua Santo Stefano presenta un esiguo contenuto di sodio,  risultando particolarmente indicata per le “diete povere di sodio”, perfetta per assicurare idratazione e benessere all’organismo, e in particolare per chi svolge attività fisica e sport e per reintegrare i liquidi persi. Particolarmente indicata anche per combattere la ritenzione idrica, facilitare la digestione e migliorare l’idratazione dei tessuti, permettendo di mantenere la linea.

Per approfondire: “Acqua minerale: impariamo insieme a leggere l’etichetta

articolo pubblicato da
Acqua Santo Stefano
Acqua Santo Stefano, sgorga pura da una fonte incontaminata del Parco del Cilento e Vallo di Diano. È un'acqua oligominerale povera di sodio, ideale per tutta la famiglia.
Acqua&Benessere

Contro febbre e raffreddore, l’acqua il tuo valido alleato

leggi di più
Acqua&Benessere

Depurarsi e idratarsi dopo le feste: i consigli post abbuffate

leggi di più
Acqua&Benessere

Disidratazione: come prevenirla durante l’estate

leggi di più